Obbligo Post - Informativo

Obbligo post-informativo. Conferimento di disponibilità di posti nell'organico dell'autonomia - Ordine di scuola secondaria di 1° grado - Classe di concorso A001 Arte e immagine nella scuola secondaria di 1° grado (ex classe di concorso A028)

Leggi »

AVVISO SCUOLA dell'INFANZIA anni 3

Si comunica alle famiglie degli alunni di tre anni, iscritti alla scuola dell’infanzia, che Lunedì 5 Settembre alle ore 11.00 presso il centro Polivalente, si terrà un incontro per comunicazioni relative l’inizio delle attività.                                                                                                                                                      Il Dirigente Scolastico                                                                                                         Michele Di Pasquali

Leggi »



Borse di studio anno scol. 2015/2016

Borse di studio anno scol.2015/2016

Leggi »

Avviso di disponibilità di posti nell'organico dell'autonomia

  Si comunica che in albo on line è consultabile la nota prot. n. 4395 del 05/08/2016 avente per oggetto: "Avviso di disponibilità di posti nell'organico dell'autonomia"

Leggi »


Dono alla Biblioteca Scolastica

Dono alla Biblioteca Scolastica

L'arch. Calogero Brunetto dona alla scuola una copia del suo ultimo libro

Leggi »



1° Trofeo dell'Amicizia- Torneo di scacchi

1 Trofeo dellAmicizia Torneo di scacchi

Quattro nostri studenti della scuola secondaria di 1° grado hanno partecipato al 1° Trofeo dell'amicizia " torneo di scacchi interprovinciale "Amateur Chess". Si tratta di Lobue Federico, Magrì Marco, Montaperto Francesco e Tedesco Dafne. ll 1º Trofeo dell'Amicizia, organizzato dall'Associazione "Leonardo" di Favara nella splendida cornice del locale "Borgo dei vigneti",ha avuto un grande successo e  il "nobil gioco" ha  attirato scacchisti da diverse province siciliane. Hanno partecipato circa 90 giocatori di cui oltre 70 ragazzi di Scuola Secondaria di primo grado e bambini di Scuola Primaria. Per i nostri ragazzi è stata un'esperienza nuova e trovolgente e si sono distinti malgrado siano dei neofiti degli scacchi, infatti è il primo anno che la nostra scuola attiva dei corsi di questo tipo. Accompagnati dal loro istruttore il prof. Munna Salvatore hanno conquistato le loro medaglie. Marco Magrì ha raggiunto la quarta posizione tra gli under 14.  

Leggi »


Questionario gradimento attività extracurriculari scuola secondaria

Questionario gradimento attivit extracurriculari scuola secondaria

I genitori degli alunni di scuola secondaria sono invitati a compilare il questionario di gradimento relativo alle attività svolte dai figli in questo anno scolastico, entro il 9 Giugno 2016. Aiuterete così la scuola a migliorare l'offerta formativa. GRAZIE Clicca qui: https://docs.google.com/forms/d/1LdxpoUIKoYogGrhy2HPvzIhMtRNPHPlYqi0gCPV0Fjs/viewform  

Leggi »



Corso Formazione-Metodo Analogico

Corso FormazioneMetodo Analogico

Giovedì 9 giugno 2016 si è concluso il corso di formazione per i docenti dal titolo “Apprendere al volo con il Metodo Analogico”. Il corso si è svolto nei giorni 11 maggio, 3, 6 e 9 giugno 2016, relatrice è stata l’ins. Maria Lea Li Puma, componente dello staff dei collaboratori di Camillo Bortolato, ideatore del Metodo. La formatrice, che utilizza il Metodo Analogico già da diversi anni, ha saputo trasmettere grande entusiasmo e con numerosi esempi di pratica didattica ha fornito tanti spunti di riflessione. Il metodo si presta all’attuazione di una didattica inclusiva, aspetto che la nostra scuola ha deciso di  curare in modo particolare nel prossimo anno scolastico. vai al sito di Camillo Bortolato

Leggi »



Hello Children!

Hello Children

In una realtà multiculturale e multietnica come la nostra l’apprendimento precoce di una lingua straniera, quale è l’inglese, è ormai fondamentale perché avvia il bambino alla conoscenza di altre culture, di altri popoli e al loro rispetto. Il progetto “Hello Children” è stato realizzato come  corso propedeutico all’apprendimento della prima lingua straniera nella scuola dell’infanzia e si è voluto dare ai bambini un primo approccio attraverso esperienze motivanti, che li coinvolgessero affettivamente e li sollecitassero a esprimersi e a comunicare con naturalezza in questa nuova lingua.

Leggi »

Finale di Spelling Bee

Finale di Spelling Bee

Oggi 6 Giugno 2016 si è disputata la gara finale di Spelling bee, giunta alla seconda annualità. Venti ragazzi delle classi quinte della scuola  primaria e delle classi prime della scuola secondaria hanno superato le precedenti selezioni e si sono sfidati oggi a suon di alfabeto inglese. Tutti bravissimi e concentratissimi ma, il vincitore deve essere uno. Quest'anno è toccato a Soraya Italia che ha superato tutti mantenendo alta la concentrazione e non facendosi vincere dall'emozione. Un grazie a tutte le insegnanti , ai professori e al Dirigente Scolastico Michele Di Pasquali, che incoraggia e sostiene tutte le iniziative che riguardano il potenziamento della lingua inglese.  

Leggi »


PROGETTO EDUCARE AL TERRITORIO

PROGETTO EDUCARE AL TERRITORIO

Per il secondo anno consecutivo,  è  stato portato avanti il Progetto curricolare  “Le Piccole Guide” che ha visto coinvolti gli alunni delle classi terze e quarte della Scuola Primaria. Il progetto propone un modo diverso di fare scuola, legato concretamente al territorio e alle sue peculiarità. Gli alunni, grazie al percorso formativo, hanno sviluppato  l'idea di cittadinanza, di appartenenza alla propria città e del bene comune. I docenti coinvolti, hanno sottolineato l’importanza di assumere comportamenti responsabili, che maturino dalla conoscenza, dall’amore e dal rispetto per il luogo di vita e per il suo patrimonio culturale, storico, artistico e ambientale.  L'entusiasmo ha caratterizzato il progetto da parte di alunni, docenti  e  famiglie. Gli alunni, stimolati e incuriositi, dopo una prima formazione, hanno effettuato la visita di  piazze, di monumenti, della Chiesa Madre  con il ruolo di guide turistiche.

Leggi »

SCACCO MATTO ALLA MAFIA!

SCACCO MATTO ALLA MAFIA

Mercoledì 25 maggio 2016 - piazzetta Willebrand, in collaborazione con l'Ass. A.C.M.E. di Campobello di Licata, una delegazione di alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria e delle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado ha messo in scena la rappresentazione "Scacco matto alla mafia". Galleria fotografica 

Leggi »

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE

Martedì 7 giugno 2016, nel plesso "G. Marconi", si è svolta la manifestazione conclusiva del progetto curricolare di educazione stradale che quest'anno ha interessato le classi seconde della scuola primaria. Alla presenza dei familiari degli alunni, dei rappresentati della locale Polizia Municipale, del Vicesindaco, dell'Ass. alla Pubblica Istruzione e del Dirigente Scolastico. I bambini, attraverso una deliziosa drammatizzazione, hanno dimostrato di aver compreso l'importa del rispetto delle regole.  

Leggi »


Progetto Crocus Holocaust Education Trust Ireland

Progetto Crocus Holocaust Education Trust Ireland

Holocaust Education Trust Ireland (fondazione irlandese per l’insegnamento sull’Olocausto) fornisce ad ogni scuola bulbi di crocus gialli da piantare in autunno in memoria del milione e mezzo di bambini ebrei che morirono nell’Olocausto e delle migliaia di altri bambini che furono vittime delle atrocità naziste. I fiori gialli ricordano le stelle di Davide gialle che gli Ebrei erano costretti a cucire sugli abiti durante il dominio nazista. Il crocus fiorisce alla fine di gennaio o all’inizio di febbraio, intorno alla data della Giornata mondiale in memoria delle vittime dell’Olocausto (27 gennaio). Il Progetto Crocus è un modo tangibile di introdurre i giovani all’argomento dell’Olocausto e aumentare la consapevolezza dei rischi del razzismo, della discriminazione, dei pregiudizi e dell’odio. La partecipazione dei bambini nel piantare i bulbi e osservare la crescita dei fiori incoraggia un apprendimento continuo dell’importanza della tolleranza e del rispetto. L’anno scorso, più di 55.000 studenti in Irlanda e in Europa hanno partecipato al Progetto Crocus. Anche l’Istituto Comprensivo S.G. Bosco ha voluto dare ai suoi allievi un’ulteriore occasione di riflessione e crescita.  

Leggi »


NonSoloCanto

NonSoloCanto

Incontro con il cantautore Cesare Lo Leggio

Leggi »


La Piazza Incantata - Napoli 9 aprile 2016

La Piazza Incantata  Napoli 9 aprile 2016

Il Coro delle Voci Bianche a Napoli

Leggi »

Scuola e Territorio: Sagra 'Mpurnatu e 'Mpanata 2016

Scuola e Territorio Sagra Mpurnatu e Mpanata 2016

Scuola e territorio in festa per la sesta edizione della “Sagra ‘Mpurnatu e ‘Mpanata”.

Leggi »


Sober Party

Sober Party

Per un sano divertimento da s...ballo!

Leggi »



" Liberi Liberi" spettacolo musicale

 Liberi Liberi spettacolo musicale

Giorno 11 Marzo 2016 presso l'Auditorium del Centro Polivalente di Campobello di Licata - ore 19.30

Leggi »

" Liberi Liberi" spettacolo musicale 11-3-2016

 Liberi Liberi spettacolo musicale 1132016

Qualche anno fa un gruppo di docenti si è seduto attorno ad un tavolo ed ha cercato di impostare un progetto educativo relativo ad un bando della regione Sicilia che invitava alla presentazione di progetti volti alla prevenzione dell’uso di “alcool, fumo e delle nuove dipendenze patologiche. Le idee, come spesso succede in questi casi, erano tante, e numerose le esigenze che scaturivano dalle difficoltà che ognuno di noi affronta ogni giorno nella scuola, ma alla fine ci siamo concentrati su un’esigenza che è sembrata a tutti noi prioritaria: il recupero dell’emozione e della comunicazione, o meglio ancora della capacità di comunicare realmente le proprie emozioni. Cosa c’entra questo con il tema del progetto regionale che puntava alla prevenzione delle dipendenze? Partendo dall’osservazione della realtà in cui viviamo ci siamo resi conto di una perdita collettiva della funzione immaginativa, della capacità di sognare a occhi aperti, di fantasticare, di inventare, di immaginare, di creare con la fantasia e l'intuizione: tutte funzioni fondamentali per il benessere, garantite alle generazioni precedenti dalla possibilità di giocare per strada con i propri pari, dal ridotto numero di giochi già preconfezionati, dalla mancanza di videogames, e dalla presenza di un dialogo reale e non virtuale. La nostra società ha perso l'orientamento, cerchiamo il senso autentico della vita lontano dagli unici riferimenti veri in cui si può trovare. Tutti siamo alla continua rincorsa di obiettivi esterni: ma l'esterno costituisce esclusivamente la cornice dell'esistenza e alimenta di conseguenza un senso di vuoto che pare non colmarsi mai. Così ci ritroviamo ad essere lontani dall'esprimere noi stessi, la nostra vera natura e i nostri talenti. Non stupisce allora che, in questo stato di profonda ipnosi collettiva in cui si pensa che solo da fuori possa giungere una risposta alla nostra ricerca di senso, si accettino soluzioni miracolistiche come le droghe o le dipendenze. Sono una sorta di pozione magica che, come in tutti i racconti fantastici, promette di tramutare le cose e di darci ciò che più desideriamo. Ma, purtroppo, non funziona. Alla luce di questa riflessione allora abbiamo voluto utilizzare i linguaggi che sono propri dei nostri ragazzi: la musica, il canto, il ballo, il computer, il ritmo ,tutte espressioni che danno l'opportunità di ritrovare la gioia di vivere, perché creano un ponte tra la realtà e l'immaginario .Insomma attività che favoriscono la produzione e ci hanno aiutato a guidarli a riflettere , a pensare, a vivere ed esprimere le loro emozioni, a cercare di recuperare dentro se stessi e la propria sfera emotiva la forza e il coraggio necessari ad affrontare la vita. Allora cosa portare in scena? Su cosa incentrare la riflessione e l’attività educativa?   Come fare comprendere il senso della dipendenza? Al di là dell'abuso di sostanze stupefacenti, problema così diffuso da non fare più notizia, si stanno affacciando altre forme di dipendenza, che caratterizzano sempre di più la nostra società come una "società drogata". Pensiamo solo alla dipendenza dal cellulare, da internet, dallo shopping, dal cibo, dalle "slot-machine" che si trovano ormai in tutti i bar. Si può diventare dipendenti persino dal calcio, delle serate in discoteca con gli amici o dai social network. Insomma, pare proprio che ai giorni nostri sia difficile non essere dipendenti da qualcosa. Tutti noi abbiamo a che fare con un vuoto interiore che cerca di essere in qualche modo colmato. E i nostri ragazzi ci chiedono di avvicinarsi ad ogni forma di divertimento, di svago, di gioco ad un’età che va via via diventando sempre più giovane: vogliono libertà ma vanno incontro ad ogni tipo di dipendenza! Allora abbiamo preferito approfondire il concetto di libertà. Perché se da un lato la libertà è una condizione nella quale un uomo può decidere in maniera autonoma i propri comportamenti e le proprie azioni dall’altro questo comporta avere dubbi, fare delle scelte, fare anche degli errori, e prendersi la responsabilità delle proprie azioni. La libertà implica il coraggio di affrontare l’imprevedibile: non è facile da gestire. La dipendenza, la costrizione è invece molto più comoda e semplice, implica soltanto la mera esecuzione di qualche direttiva altrui o di un ordine più alto. Libertà non significa libertà di fare quello che ci pare! Per Libertà si intende il diritto di ogni individuo a pensare e ad agire in maniera autonoma, ma sempre nel pieno rispetto del prossimo e delle regole condivise in ogni società civile. Questa è la conclusione a cui arrivano i protagonisti del musical che abbiamo messo in scena attraverso un percorso di maturazione e crescita che speriamo sia stato condiviso anche dai nostri allievi. Mi corre l’obbligo di precisare che per noi la drammatizzazione, lo spettacolarizzazione non sono stati il fine ultimo della nostra azione, sono stati degli strumenti didattici, dei mezzi che ci sono serviti per raggiungere degli obiettivi. I tutors di progetto non sono né attori, né registi, né coreografi, né scenografi. Ognuno di noi ha fatto del suo meglio, con l’unico scopo di tirare fuori dai nostri allievi le loro migliori abilità e metterle a servizio di una loro crescita interiore. I nostri ragazzi non sono attori, ballerini o cantanti, sono gli alunni della scuola secondaria di primo grado, tutti quelli che hanno voluto partecipare a questa iniziativa, di qualunque classe e di qualunque età. Liliana Fadda

Leggi »


Career Guidance Italy-Austria

Career Guidance ItalyAustria

Un viaggio in Austria con la scuola   Il mondo è un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina (Sant’Agostino)   Tredici alunni della scuola secondaria di primo grado del nostro Istituto Comprensivo hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza formativa che non dimenticheranno mai: hanno partecipato ad un progetto di gemellaggio con la Neue Mittelschule di Kohfidisch in Austria. Non si è trattato, come in altri casi di un semplice viaggio di istruzione per conoscere luoghi di interesse artistico e culturale, ma di una settimana di esperienza di vita e di scuola all’estero. I ragazzi sono stati ospiti presso le famiglie dei loro coetanei, hanno frequentato la scuola e hanno lavorato insieme su un progetto di orientamento dal titolo “Career Guidance”. L’iniziativa, partita dalla piattaforma e-twinning, consta di due momenti: la conoscenza di sé, delle proprie abilità e inclinazioni, e dei vari sistemi scolastici europei. Una seconda fase riguarda un’analisi delle opportunità lavorative nel proprio territorio e in Europa, e la presentazione di strumenti quali il curriculum vitae o l’intervista di lavoro. La lingua veicolare per ogni tipo di comunicazione è stata la lingua inglese. Sarebbe troppo scontato dire che questo viaggio ha rappresentato uno strumento eccezionale per lo sviluppo delle competenze comunicative in lingua inglese, e uno stimolo allo studio della stessa. In realtà molteplici sono le competenze acquisite e sviluppate dagli alunni grazie a questa esperienza: hanno acquisito autonomia, autostima, mutualità ed altruismo, abilità a risolvere problemi pratici, , ad adeguarsi a persone e situazioni diverse, a rispettare nuove regole in nuovi contesti, ad osservare, notare ed accettare le diversità sviluppando uno spirito critico di osservazione. Dal punto di vista umano si sono creati e consolidati rapporti di amicizia tra i ragazzi e un clima di fiducia e familiarità con i docenti accompagnatori. Gli alunni hanno acquisito anche dei contenuti non dai libri, o da lezioni frontali ma dall’esperienza. Hanno trattato argomenti di storia, geografia, matematica, fisica, cittadinanza europea, e tanto altro…e tutto con metodologia CLIL, cioè tutto in inglese. Sarebbe un errore parlare di una semplice gita, ma è corretto dire che l’entusiasmo e la gioia che i ragazzi hanno messo nell’apprendere è quello che di solito mettono per le gite. Un doveroso grazie va ai genitori di questi ragazzi che hanno avuto fiducia nell’istituzione scolastica, nel dirigente e nei docenti, ma che , soprattutto, hanno capito subito la valenza educativa del progetto. Un grazie al nostro Dirigente Scolastico che sempre attento alle nuove esigenze formative di una società in evoluzione, ha immediatamente sostenuto l’iniziativa perfettamente in linea con il PTOF dell’Istituto Comprensivo, che si protende verso una dimensione europea dell’educazione. Infine non bisogna dimenticare che per una scuola di un piccolo centro del profondo sud-Italia l’organizzazione di un’attività di questo tipo è un atto di coraggio, tenuto conto delle tante difficoltà organizzative , economiche e sociali; ma è anche il segno di una volontà di riscatto e di miglioramento che viene dalla scuola e spera di coinvolgere tutto il territorio. Adesso siamo in attesa di ricevere i nostri amici austriaci e di ricambiare la loro ospitalità. Sarà un altro momento importante che servirà a farci scoprire quanto di bello ha da offrire il nostro paese. Prof.ssa Liliana Fadda

Leggi »


Plesso "G. Marconi".

Plesso G Marconi

Inaugurazione. Galleria fotografica.

Leggi »


Progetto raccolta differenziata

Progetto raccolta differenziata

Gli allievi dell'I.C. S.G. Bosco sono stati premiati oggi con un assegno di 2370 euro. Il premio è relativo al progetto/concorso "raccolta differenziata" espletato nell'anno scolastico 2012/13. La premiazione è avvenuta presso l'aula docenti del plesso Mazzini.

Leggi »


Orientamento

Orientamento

Nell’ambito del Progetto Orientamento in uscita Una finestra sul mondo, gli Istituti di Istruzione Superiore sono invitati, giorno 14/01/16 alle ore 15:30 presso i locali della scuola “G. Mazzini”, all’incontro con i genitori e gli alunni delle classi III del nostro Istituto, al fine di esporre ognuno la propria organizzazione didattica e il Piano dell’Offerta Formativa. Si prega di inviare conferma della partecipazione al seguente indirizzo agic82800q@istruzione.it, oppure alla docente referente Prof.ssa Falsone Anna   (cell. 3347670027)annarita.falsone@alice.it entro il 11/01/15.     In allegato l'invito per le scuole e l'invito per i genitori

Leggi »


IL PRESEPE ITINERANTE

IL PRESEPE ITINERANTE

Classi I-II-III-IV-V D - III A/B/C/E "Il presepe tocca il cuore di tutti, anche di coloro che non credono, perché parla di fraternità e chiede agli uomini del nostro tempo di riscoprire la bellezza della semplicità, della condivisione, della solidarietà." "Con Gesù la gioia è di casa e la gioia viene dalla sua presenza nella nostra vita". Papa Francesco

Leggi »

Concerto di Natale del Coro di Voci Bianche

Concerto di Natale del Coro di Voci Bianche

Il 17 Dicembre 2015, presso l'auditorium del centro Polivalente si è esibito il coro di voci bianche dell'Istituto Comprensivo S.G.Bosco, magistralmente diretto dalla prof.ssa Rita Guarneri. Un "Concerto di Natale" che ha emozionato tutti per il livello raggiunto dai nostri allievi e per la qualità delle performances.

Leggi »

Orchestra I.C. S.G. Bosco: Concerto di Natale

Orchestra IC SG Bosco Concerto di Natale

Il 18 Dicembre 2015 alle ore 18.00 presso l'Auditorium del Centro Polivalente si sono esibiti gli allievi dell'Orchestra dell'I.C. S.G. Bosco. I docenti di strumento musicale che hanno preparato gli allievi e hanno diretto i brani eseguiti sono: Rosamaria Giunta (pianoforte), Giuseppe Dattolo ( sassofono), Michele Galliani (chitarra), Armando Lo Brutto (Flauto traverso). Partecipazione straordinaria del coro di voci bianche diretto dalla prof.ssa Rita Guarneri.

Leggi »

Mercatino della Solidarietà

Mercatino della Solidariet

Come ogni anno gli alunni della scuola secondaria dell'Istituto Comprensivo S.G. Bosco hanno organizzato il Mercatino della Solidarietà. Grazie alla generosa collaborazione delle famiglie, all'entusiasmo degli allievi e al lavoro sinergico di personale docente e non docente sostenuto e supportato da un Dirigente Scolastico stimolante e collaborativo, il miracolo del Natale si è ripetuto: anche quest'anno siamo riusciti a raccogliere la somma necessaria per le nostre adozioni a distanza e garantire ai bambini di Ismani il nostro sostegno. Un doveroso ringraziamento va a Padre Angelo Burgio, al sindaco Giovanni Picone che ci hanno onorato della loro presenza. Un grazie particolare al sig. Giovanni Tornambè per la sua disponibilità e  ai Pueri Cantores ,egregiamente diretti dal maestro Francesca Ciotta, che ci hanno allietato con le loro voci melodiose e angeliche.

Leggi »


Spelling Bee 2° edizione

Spelling Bee 2 edizione

Let’s start Spelling Bee!! Per il secondo anno il nostro Istituto si cimenta in una competizione che è tipica dei paesi anglosassoni : Spelling Bee. Una spelling bee è una gara di ortografia, una competizione in cui i concorrenti sono invitati a compitare parole. Si pensa abbia avuto origine negli Stati Uniti ma, oggi le gare di ortografia sono tenute in molti paesi del mondo. Storicamente la parola bee è stata usata in inglese per descrivere una riunione in cui viene portata avanti un'azione specifica; l’etimologia della parola non è certa ma probabilmente è derivata dalla parola bēn che significa preghiera nell’antico inglese. Nell’inglese quotidiano e comune la parola “Bee” significa ape, ecco perché il simbolo di queste gare è questo simpatico insetto. I docenti di inglese dell’Istituto Comprensivo S. G. Bosco della scuola primaria e della scuola secondaria hanno organizzato questa gara perché hanno ritenuto che la competizione sia un’ottima motivazione all’apprendimento. Hanno, inoltre pensato che potesse essere un utile contributo al curriculo verticale avere un set lessicale comune su cui lavorare. Le classi coinvolte sono le quinte della scuola primaria e le prime della scuola secondaria. La gara si articolerà in tre giornate: 3 Dicembre – gara all’interno delle varie classi, verranno selezionati 5 alunni per classe, per un totale di 50. 19 Gennaio 2016 - gara all’interno di ogni ordine di scuola, verranno selezionati 12 alunni di scuola primaria e 12 di scuola secondaria. 2 Febbraio 2016 – Finale tra i vincitori delle prime due manches.   Tutte le classi partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione, i 24 finalisti un attestato personale, e i primi cinque saranno premiati.   Ma ,come sempre, l’importante è partecipare!!!!

Leggi »

Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze

Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze

L'esperienza del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze è, senza dubbio, un interessante esercizio di cittadinanza attiva e di democrazia in atto. Per la seconda volta, in un'esperienza che si ripete da tre anni, gli allievi dell'Istituto Comprensivo S.G. Bosco hanno presentato le loro candidature e le piattaforme elettorali piene di proposte e idee che qualche politico di mestiere farebbe bene ad ascoltare, e hanno poi, portato avanti una campagna elettorale intensa e sentita. Il 18 Dicembre le votazioni, un corpo elettorale composto e serio. Di seguito il file con i nomi dei candidati eletti.

Leggi »



E-Twinning Label

ETwinning Label

Scarica tutti i progetti da qui sotto...

Leggi »

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' COLLEGIALI- SCUOLA DELL'INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA

Piano annuale delle attività collegiali-scuola dell'infanzia e scuola primaria. a.s. 2015-16

Leggi »

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' COLLEGIALI-SCUOLA SEC. DI I GRADO

Piano annuale delle attività collegiali - scuola sec. di I grado. A.S. 2015-2016.

Leggi »